Arrivederci nel 09 - 26 sett. 2021

Gli ateliers delle meraviglie

Gli ateliers delle meraviglie

Scopri 12 Tesori Nazionali Viventi all’apice del processo creativo

Una visione unica attraverso la lente della fotografa giapponese Rinko Kawauchi

Nell’ambientazione magica del Chiostro dei Cipressi della Fondazione Giorgio Cini, una galleria fotografica di immagini invita i visitatori a dare uno sguardo ravvicinato alle botteghe di 12 Tesori Nazionali Viventi giapponesi. La pluripremiata fotografa giapponese Rinko Kawauchi ha avuto il privilegio di osservare questi stimati maestri d’arte al lavoro nei loro atelier. I più rinomati artisti giapponesi esperti nell’arte del Kimono, della ceramica, della tintura dei tessuti, della tessitura, dell’ebanisteria e delle bambole toso, tutti insigniti dal Giappone come “Preservatori di importanti proprietà culturali immateriali” hanno aperto le loro porte a Kawauchi. Attraverso il suo obiettivo artistico e sapiente, la fotografa cattura la gamma di materiali, abilità ancestrali, gesti sapienti, strumenti senza tempo e know-how tradizionale, essenza integrante della creazione di oggetti meravigliosi.

Come prende vita un capolavoro

Un viaggio nel processo creativo

Espressive e immersive, queste immagini rivelatorie rendono omaggio all’artigianalità giapponese, mostrando i minimi dettagli, la varietà di texture e la molteplicità di colori unica di ciascun processo artigianale e singola bottega. Le fotografie illustrano gli artigiani in momenti cruciale della creazione, mentre eseguono con grande maestria tradizioni antiche come quelle della lacca urushi e Kyushitsu, della tintura dei tessuti yuzen, della tessitura kasuri e delle ceramiche bizen. Profonde espressioni di un ricco retaggio culturale sono rivelate dai gesti della mano: la lacca rossa applicata minuziosamente, l’abile incurvatura di una canna di bambù e fiocchi doro depositati con delicatezza su una superficie che emana una luminosità intensa.

Come prende vita un capolavoro

Un viaggio nel processo creativo

Espressive e immersive, queste immagini rivelatorie rendono omaggio all’artigianalità giapponese, mostrando i minimi dettagli, la varietà di texture e la molteplicità di colori unica di ciascun processo artigianale e singola bottega. Le fotografie illustrano gli artigiani in momenti cruciale della creazione, mentre eseguono con grande maestria tradizioni antiche come quelle della lacca urushi e Kyushitsu, della tintura dei tessuti yuzen, della tessitura kasuri e delle ceramiche bizen. Profonde espressioni di un ricco retaggio culturale sono rivelate dai gesti della mano: la lacca rossa applicata minuziosamente, l’abile incurvatura di una canna di bambù e fiocchi doro depositati con delicatezza su una superficie che emana una luminosità intensa.

Designed and curated by: Rinko Kawauchi

Rinko Kawauchi was born in Shiga Prefecture in 1972. In 2002, Rinko received the Kimura Ihei Award, for her publications Utatane and Hanabi. Numerous other awards include 25th Infinity Award, Art Category in 2009. Rinko has held several solo exhibitions including The River Embraced Me (2016), Contemporary Art Museum Kumamoto. She is also the author of multiple publications such as Halo (2017), a picture book Hajimari no Hi (the day it started, 2018) and When I was Seven (2019).