Michelangelo Foundation Homo Faber Event
   Newsletter
La Michelangelo Foundation presenta
La Michelangelo Foundation presenta
Eilean
Eilean A cura di: Officine Panerai
Benvenuti a bordo di Eilean
Alla scoperta di un leggendario yacht costruito nel 1936 e sapientemente restaurato in Italia da maestri artigiani

Preparatevi a innamorarvi di Eilean, il ketch bermudiano ormeggiato all’Isola di San Giorgio Maggiore, nel cuore della laguna veneziana. Salite a bordo per scoprire l’affascinante storia di questa «piccola isola» (il significato del suo nome in gaelico). Costruito nel 1936 in un leggendario cantiere navale scozzese, Eilean ha vissuto anni di gloria prestando servizio come yacht a noleggio nelle acque dei Caraibi. Caduto in disuso, lo yacht è stato salvato e riportato all’antico splendore. Ammirate la bellezza delle linee , la qualità dei materiali, e scoprite la sapiente maestria degli artigiani italiani che lo hanno fatto rinascere.

Scopri il catalogo

Solcando le acque dell’oceano

Nell’incredibile vicenda di Eilean riecheggiano la gloria e gli abissi delle onde atlantiche sulle quali ha navigato. La barca viene progettata nel 1936 da William Fife III, proprietario del cantiere Fife a Fairlie, in Scozia. Nonostante non sia destinata a gareggiare, il suo scafo s’ispira agli yacht da regata Classe J che partecipano alla Coppa America negli anni Trenta. La leggenda di Eilean comincia però negli anni Settanta, nei Caraibi, dove diventa un amatissimo yacht a noleggio. Tanto che nel 1982 il gruppo pop Duran Duran lo sceglie per girare il video della celebre hit «Rio». La parabola discendente di Eilean comincia dopo una disastrosa traversata atlantica, e negli anni successivi cade in rovina. Nel 2006, Eilean è notato da Angelo Bonati, allora amministratore delegato della maison di alta orologeria Officine Panerai, e portato in Italia, dove il paziente lavoro di restauro ha inizio.

Rinascita della fenice

Officine Panerai affida ai maestri artigiani del cantiere Francesco Del Carlo di Viareggio il compito di restaurare Eilean. Dopo due anni e mezzo di lavoro, riescono a salvare la barca insieme a molti dei materiali originali. Dove possibile, gli artigiani ricorrono alle tecniche degli anni Trenta per preservare le caratteristiche dello yacht. Recuperano il sessanta percento del fasciame in legno di teak di Burma dello scafo, restaurano il timone in legno, ricondizionano e reinstallano gli oblò in bronzo. Le parti che non è possibile recuperare sono ricreate in modo filologicamente rigoroso: i due alberi in legno di Spruce ricavati da un unica pianta proveniente dall’Alaska, il verricello salpa ancore ricreato secondo la forma tradizionale. Infine, per rendere omaggio alle sue origini, sui lati dello scafo vengono ridisegnati i dragoni dei Fife, simbolo del cantiere e segno tangibile del rispetto, della cura e dell’attenzione ai dettagli che i maestri artigiani hanno riversato nel loro lavoro.

Bellezza interiore

Gli interni di Eilean sono magnifici come l’involucro esterno. Entrate nella deck-house originale, che può accogliere quattro persone. Poi avventuratevi sottocoperta, per ammirare le eleganti boiserie in mogano africano. Le due cabine di poppa e quella di prua sono dotate di bagno personale. Altre due cabine sono a disposizione del comandante e dell’equipaggio. Il salone centrale è spazioso e confortevole. Gli arredi realizzati su misura ricreano un ambiente fedele all’originale: sedute dai comodi sedili imbottiti, la distintiva biancheria da letto rossa delle cuccette, gli accessori da bagno in stile marinaro. Il tocco finale? Nuovi strumenti di navigazione che Officine Panerai ha realizzato espressamente per Eilean. Ma non il pilota automatico: dopo tanti decenni passati a navigare l’oceano, una barca di questo calibro ha evidentemente bisogno solo di velisti esperti.

Eilean spiega le vele

Officine Panerai ha varato lo yacht restaurato alla fine del 2009, alla presenta dei discendenti del progettista e dei suoi numerosi precedenti proprietari. Da allora, Eilean è diventato una presenza di rilievo in occasione di numerosi ritrovi internazionali di yacht. Eilean partecipa anche a iniziative speciali, che hanno lo scopo di introdurre il pubblico ai benefici terapeutici della navigazione in mare aperto. La missione perfetta per un’imbarcazione molto amata.

A cura di:
Officine Panerai

Non è un caso che Officine Panerai si sia dedicata con tanta passione al progetto di Eilean. La maison di alta orologeria ha infatti una lunga tradizione di collaborazione con la Marina Militare italiana. Il restauro di Eilean rappresenta la brand identity di Officine Panerai: tutela della maestria artigiana e dei valori legati alla navigazione.

www.eilean.it