Michelangelo Foundation Homo Faber Event
   Newsletter
La Michelangelo Foundation presenta
La Michelangelo Foundation presenta
Best of Europe
Best of Europe A cura di: Jean Blanchaert e Stefano Boeri
I migliori artisti-artigiani d’Europa e le loro eccezionali opere
Viaggio in Europa attraverso l’artigianato d’arte contemporaneo

Lo sapevate che a Volterra si lavora l’alabastro da più di tremila anni? O che nel nord dei Paesi Bassi la tradizione della doratura della pelle è nata nel XVII secolo? Scopriamo l’eccezionale patrimonio culturale che ispira l’alto artigianato contemporaneo in un’affascinante mostra che raccoglie centinaia di oggetti realizzati da più di 150 artigiani-artisti da tutta Europa. L’architetto e urbanista Stefano Boeri ha ideato una messa in scena che mette in risalto ogni singolo oggetto, ciascuno dei quali è stato concepito e realizzato da un unico talento creativo. Artisti-artigiani che hanno saputo plasmare opere contemporanee che racchiudono in sé la tradizione delle tecniche e dei materiali legati ai loro territori. Insieme dipingono un affresco dell’Europa, riunendo la varietà di culture, storia, paesaggi, conoscenze e competenze che compongono il nostro continente.

Scopri il catalogo

Benvenuti in Europa: fonte inesauribile di eccellenza artigiana
Scritto nel DNA
Il territorio come sorgente di vita e creatività

Come l’accento collega una persona al suo luogo di origine, o un buon vino riflette il suo territorio, così in queste opere riecheggia il DNA delle terre in cui sono state realizzate. Nella contea irlandese di Galway un artigiano realizza cesti di gusto contemporaneo intrecciando rami di salice provenienti dalla zona di Loch na Fooey. A Ubrique, in Spagna, un maestro pellettiere crea oggetti innovativi nei quali incorpora il calco delle tipiche strade acciottolate dell’Andalusia. Ogni artista-artigiano nutre un profondo rispetto per il passato, che accompagna nel futuro attraverso un sapiente processo di sviluppo e rinnovamento.

Alla scoperta della collezione

Lasciatevi trasportare attraverso l’Europa e fatevi conquistare dalla creatività che si esprime nell’argento in Svizzera come nel vetro in Germania, nella carta in Danimarca come nella ceramica in Portogallo e nella porcellana in Polonia. Centinaia di oggetti unici, come i cappelli in feltro fatti da un’artigiana islandese, i fiori extra-large che una scultrice olandese crea ispirandosi a dipinti danesi del XVII secolo, le scultoree lampade realizzate con incredibile perizia da un maestro soffiatore nato e cresciuto a Murano.

Marlies von Soden OPUS 48 Polipropilene A70 L75 P20 cm Germania
Robi Renzi Shining metals, blue Ceramica bianca, smaltatura a specchio A36 L16 P70 cm Italia
Eleanor Lakelin Ferrous Shift II Sequoia, soluzione ferrosa A45 L45 P28 cm Regno Unito
Joe Hogan Cestino con impugnatura in legno di recupero Legno di recupero, rami di salice indigeno A58 L95 P62 cm Irlanda
Sebatiaan van Soest Paravento in pelle con decoro in foglia d'argento dei cinque sensi 1640 Legno, pelle, foglia d'argento, smalto A240 L60 P15 cm Paesi Bassi
Adi Toch Talk to Me Argento, ottone patinato, similoro patinato, acciaio inossidabile A80 L20 P25 cm Regno Unito
Elie Hirsch Beauty Belt Ottone A28 L32 P24 cm Francia
Siba Sahabi Blue Alchem Feltro A53 L32 P32 cm Paesi Bassi
Vlastimil Beranek Shell, aqua, satin Cristallo di Boemia, acciaio inossidabile A35 L35 P90 cm Repubblica Ceca
Pål Vigeland Closed circle Metallo, alluminio A17 L56 P56 cm Norvegia
Sasha Sykes Bloom! Acrilico, resina, fiori/erba di giardino A160 L180 P40 cm Irlanda
Segreti svelati

Le soprese non sono finite. Ecco gli artigiani al lavoro proprio davanti ai nostri occhi! Un liutaio, un mosaicista, un fabbro, un mascheraio, una ricamatrice, una modista... ognuno di loro possiede un talento e padroneggia le tecniche necessarie a realizzare le proprie creazioni. Questa mostra ci permetterà di comprendere meglio quanto sia variegato il panorama artigianale europeo, e che dobbiamo proprio a questi artisti-artigiani la sopravvivenza delle grandi tradizioni del nostro straordinario continente.

Stefano Boeri
Architetto

Architetto e urbanista di fama mondiale, Stefano Boeri è Professore Ordinario di Urbanistica presso il Politecnico di Milano e ha insegnato come guest professor in diversi atenei internazionali, tra i quali l’Harvard Graduate School of Design negli Stati Uniti. Nel 1999 fonda il suo studio di architettura a Milano. Nel 2013 si espande in Cina e apre uno studio anche a Shanghai. Già direttore delle riviste Domus e Abitare, Boeri ha pubblicato articoli su varie testate oltre a numerosi libri. Da febbraio 2018 è Presidente della Fondazione La Triennale di Milano.

A cura di: Jean Blanchaert e Stefano Boeri

Curatore della mostra è il gallerista italo-belga Jean Blanchaert, noto per la sua attività come antiquario e artista. Da trent’anni dirige la galleria di famiglia a Milano, specializzata in vetro, ceramica, smalto e materiali contemporanei Blanchaert ha curato molte altre mostre e scrive di design su diverse pubblicazioni, tra cui il mensile Art e Dossier. È anche un ottimo illustratore, calligrafo e scultore del vetro. Ha illustrato libri per bambini e quotidiani, e si è occupato di iniziative culturali e progetti teatrali. I suoi lavori sono stati presentati a Milano in numerose occasioni.